In camper_lago di Garda

Da questo momento in poi ci sarà un aumento considerevole degli articoli dedicati alla nostra sezione Viaggi. Questo perché la qui presente staffetta junior ha deciso di fare una pazzia e regalarsi un piccolo e carinissimo camper, con cui girovagare per Italia ed Europa ad ogni qualvolta possibile.

Per il viaggio di collaudo, a cui hanno partecipato anche staffetta senior e il pater familias, è stata scelta come meta il lago di Garda, e in particolare la zona di Desenzano.

Con queste nostre cronache di viaggio speriamo di tornare utili un po’ a tutti, camperisti o meno, con itinerari e indicazioni di monumenti d’interesse storico, aree di sosta e campeggi, escursioni naturalistiche e quant’altro. Non potremo ovviamente darvi indicazioni sul pernottamento, ma sicuramente ogni tanto ci regaleremo un’esperienza enogastronomica, di cui non mancheremo di parlarvi ampiamente.

La nostra gita è durata 4 giorni e 3 notti. Il campo base è stato posto nell’area sosta La spiaggia a 3 km dal centro di Desenzano; costo 12€ a notte, più l’eventuale consumo dell’elettricità.

Questa area di sosta si trova fuori dalla zona residenziale, in un luogo tranquillissimo subito di fronte la spiaggia. E’ anche munita di docce calde e l’accoglienza dei gestori è stata davvero gentile. Attenzione che l’area è aperta dalle 8 alle 20.

Staffetta in cucina

Siamo arrivati nel tardo pomeriggio di domenica, e dato il bel tempo abbiamo deciso di fare una passeggiata per raggiungere il centro di Desenzano. Seguendo il lungo lago è necessario fare una mezz’ora a piedi, ma la vista è stupenda e merita davvero.

Desenzano si presenta davvero bene: strade e zone verdi curate, bei negozi, e diverse botteghe di antiquariato. Come monumenti d’interesse ci sono una bellissima villa di epoca romana, il castello e il duomo, ma la loro visita la rimandiamo a mercoledì mattina, subito prima della partenza.

Staffetta in cucina

Il lunedì, dato lo splendido sole e le temperature miti nonostante sia ancora febbraio, decidiamo di fare una lunghissima camminata e di visitare le città di Padenghe e di Moniga del Garda, entrambe caratterizzate da due castelli di tipo difensivo, che ospitano all’interno delle case. Il percorso da noi effettuato supera di gran lunga i 10 km e gli abbiamo dedicato l’intera giornata.

Staffetta in cucina

Il martedì la pioggia è insistente, ma è l’unico momento utile per recarci a Gardone riviera e visitare il Vittoriale degli italiani, la dimora del poeta d’Annunzio. Essa si costituisce della casa, detta Prioria, e del grandissimo parco. Il biglietto per visitare l’intero complesso è piuttosto esoso, 14 euro a testa, ma sono ben spesi.

L’entrata alla Prioria viene effettuata solo con piccoli gruppi guidati. In periodi non turistici come questo non è difficile trovare i posti, ma se ci andate in alta stagione è assolutamente necessario prenotare in anticipo.

Staffetta in cucina

Nella Prioria ogni stanza, ogni oggetto è stato scelto e disposto in modo accurato e con una logica ben precisa, da cui traspare tutta la cultura del poeta. Non è da meno il parco, che purtroppo noi abbiamo visto piuttosto di fretta sotto una pioggia scrosciante, ma di cui ci ha colpito l’insieme di strutture classiche (il mausoleo, il teatro, le fontane) e di pezzi assolutamente unici come il motoscafo MAS e la prua della nave Puglia.

Staffetta in cucina

Zuppi e un po’ demoralizzati, abbiamo deciso di tirarci su il morale con un caldo e lauto pasto presso l’Osteria H2O di Moniga, dallo chef Saulo della Valle. Il pranzo, di cui vi parleremo nel prossimo articolo, ci ha riconciliato con il mondo, ma dato che continuava a diluviare, siamo tornati all’area di sosta.

Staffetta in cucina

Il mercoledì il sole è tornatp a splendere, il monte Baldo ci ha salutati con la sua vetta innevata dall’altro lato del lago, e la mattinata è dedicata alla visita della villa romana di Desenzano, sicuramente una delle più importanti e meglio conservate dell’Italia settentrionale. Un ultimo giro in centro, l’acquisto di buonissimi prodotti presso il panificio che si trova in via Roma vicino al Duomo, e purtroppo si deve già rientrare a casa.

1 Comment

  • edvige ha detto:

    Avete fatto bene è bello viaggiare cosi. Noi lo facciamo da una vita prima sempre con affittare i bungalow perchè le ferie erano pochine e quando sono arrivate le prime roulotte/caravan erano carissime. I camper sono arrivati in sordina.
    Noi oltre 20anni fa abbiamo deciso per il caravan a rimorchio per avere la possibilità di girare poi nei dintorni con un mezzo inoltre ora è più facile trovare anche punti di ricovero ecc. Se avessi potuto scegliere prima penso avrei optato per un camper ormai il viaggiare è diventato stressante almeno per noi che giriamo da oltre 40 anni e quindi ci riposiamo un mese all’anno sul lago Woerther in Carinzia in un campeggio stupendo e ovviamente girando per l’Austria. Lasciamelo dire il gasolio o benzina li costa meno della metà di qui ed inoltre se fai il pieno da lunedi a mercoledi paghi di meno poi aumenta un pò verso fine settimana.
    Bellissimo il Lago di Garda stupendo lo ricordo bene ed anche la strada per arrivare a Limone sul Garda molto panoramica.
    Buon relax a tutti voi un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *