Cannoli siciliani

Staffetta in cucina
Dovete sapere che abbiamo una seria dipendenza da cannoli siciliani, per cui sia in Friuli che in Puglia abbiamo individuato i nostri “spacciatori” ufficiali.
A Manduria (TA) andiamo sempre a mangiarli alla pasticceria Trinacria, dove ci siamo accorte che vendono anche dei piccoli cannoli vuoti. Dato che la loro scorcia (nome con cui viene chiamato l’involucro) è davvero buonissima e noi non abbiamo alcuna intenzione di metterci a friggere in piena estate, abbiamo colto l’occasione per comprarne in abbondanza.
Con una prima parte abbiamo quindi preparato il classicissimo cannolo siciliano. Rispetto ad altre ricette sul web, la nostra crema di ricotta non ha tantissimo zucchero, perché non amiamo le preparazioni stucchevoli.
Per noi è una di quelle ricette furbissime perfette per l’estate: una volta comprati i cannoli (li si trova già pronti in molte pasticcerie), non serve cuocere niente, e soprattutto non avendo a che fare con creme a base di uova e latte, non rischierete di incorrere in malaugurate intossicazioni. Unico accorgimento, dovete riempirli subito prima di servirli, altrimenti l’umidità della ricotta bagna il cannolo, perdendo così tutta la sua caratteristica croccantezza.
Staffetta in cucina
Tempo di preparazione: 5 minuti (più mezz’ora di riposo)
Difficoltà: facili
Ingredienti (per 12 cannoletti)
  • 300 g di ricotta vaccina
  • 100 g di zucchero
  • un pizzico di cannella
  • 30 g di gocce di cioccolato
  • 30 g di scorzette di arancia candita (più due listarelle per cannolo per la decorazione, che terrete da parte)
  • 12 cannoli già pronti di piccole dimensioni (7-8cm di lunghezza, e 2 di diametro)
La ricetta tradizionale (o almeno una delle tante nella regione Sicilia) richiederebbe per questa preparazione la ricotta ovina. In Friuli, però, non è per niente facile da trovare, per cui abbiamo optato per quella bovina. L’importante è che non sia acquosa: in tal caso, lasciatela sgocciolare in un passino.
Mescolate con una frusta la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Se sono presenti grumi, setacciatela. A questo punto aggiungete poca cannella, le gocce di cioccolato e le scorzette d’arancia candita tagliate finemente, e mescolate bene. Ponete in frigo a riposare per almeno mezz’ora.
Appena prima di servire, riempite i cannoli con la crema utilizzando una sac-a-poche, e decoratene le estremità con le listarelle d’arancia candita tenute da parte. In alternativa, si possono decorare i cannoli anche con granella di pistacchi o scagliette di cioccolato.

In abbinamento a questo dolce noi consigliamo un bel marsala secco (che richiama anche il marsala utilizzato per la preparazione della scorcia), che vada ad equilibrare la dolcezza intrinseca della crema di ricotta.

Staffetta in cucina

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *