Arrosto di tacchino al Primitivo, con purea di mele e castagne caramellate

Avete presente quando siete colti da un’ispirazione, ancor non ben definita, e rimuginate, e rimuginate… e poi non fate altro che rompere le scatole a vostra madre per ben 2 settimane? Questo è quello che è successo con la seguente ricetta.
È tutta “colpa” del blog Cucina di Barbara e del suo contest che ha come premio un bellissimo Kitchen Aid. Nel contest è richiesta la presenza del colore rosso, e quale miglior ingrediente di stagione della mela?
Un altro tocco di rosso è dato da uno splendido vino pugliese, il Primitivo di Manduria. In questo frangente abbiamo utilizzato quello amabile, ovvero quello un po’ dolce, che si sposa perfettamente con la purea di mele.
La terza fase nella costruzione della ricetta è stata ispirata dalla stagionalità. Riprendendo il tradizionale abbinamento tacchino/castagne di molte ricette americane in occasione del Thanksgiving, abbiamo voluto utilizzare questi ingredienti per la nostra variante tutta italiana.
Il risultato ottenuto è un piatto leggero, arricchito però dalla castagne caramellate, che possono essere abbinate con successo anche alla cacciagione.
Tempo di preparazione: 1,30-2 ore
Difficoltà: semplice
Ingredienti
per l’arrosto
  • 1,5 kg di polpa di tacchino
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2  bicchieri di vino Primitivo di Manduria amabile
  • olio EVO
  • sale e pepe
per la salsa
  • 3-4 mele fuji
  • 2 cucchiaini da the di zucchero
per le castagne caramellate
  • una ventina di castagne
  • acqua e zucchero
Legate la polpa di tacchino con lo spago come fate per tutti gli arrosti. In una casseruola mettete un po’ d’olio, i due spicchi d’aglio e rosolate il tacchino su tutti i lati in modo da formare una crosticina. Salate, pepate, e aggiungete del vino rosso a più riprese. Chiudete con il coperchio e cuocete a fuoco basso per un’oretta e mezza circa.
Intanto, sbucciate le mele, tagliatele a pezzetti e cucinatele con un po’ d’acqua e lo zucchero. A fine cottura frullate bene fino ad ottenere una purea omogenea.
Al tempo stesso sbucciate le castagne di entrambe le bucce. Questo passaggio è piuttosto lungo e noioso, per cui, dopo aver tolto la buccia esterna, potete sbollentarle qualche minuto in acqua calda così sarà più facile eliminare la pellicina interna.
Mettete acqua e zucchero in una padellina, e fate caramellare. A questo punto aggiungete le castagne e ancora un po’ d’acqua (non troppa perché si deve restringere del tutto) per portarle a completa cottura.
Affettate l’arrosto e servitelo accompagnato dalla purea di mele e dalle castagne ancora calde.

9 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *