Roast-beef all’inglese

La ricetta del roast-beef all’inglese è molto semplice. Nonostante ciò, per anni siamo andate in cerca della ricetta perfetta, perché i risultati ottenuti non ci soddisfacevano.

Dopo tanti tentativi e mettendo insieme informazioni provenienti da più parti e ispirazioni estemporanee/notturne, abbiamo ottenuto il seguente risultato: succulento!
Ovviamente il merito va soprattutto alla carne! Perché, si sa, quando si ha un buon prodotto, si è già a metà dell’opera, e questo discorso vale ancor di più per la carne.
Provate per credere.
Tempo di preparazione: 50 minuti ca.
Difficoltà: facile
Ingredienti (per 5-6 persone)
  • 1,5 kg di roast-beef
  • aglio
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva
In una padella mettete un po’ d’olio e 1 spicchio d’aglio, riscaldate e rosolate accuratamente la carne da ogni lato in modo da formare una crosticina.

Nel frattempo, riscaldate il forno a 250° (non ventilato, altrimenti asciuga troppo).
Prendete una pirofila che contenga il pezzo di carne di misura, cioè che non sia troppo abbondante. Eliminate lo spicchio d’aglio e travasate la carne nella pirofila (se la padella in cui avete rosolato la carne è adatta ad andare anche in forno, usate direttamente questa).
Cuocete per 30-35 minuti, senza aprire il forno. Poi salate, pepate e rimettete in forno per altri 5-7 minuti.
Prendete un bel pezzo di carta argentata e avvolgete ben bene il roast-beef, dopo averlo sgocciolato; questo passaggio consente che la temperatura si uniformi e che i tessuti riassorbano i loro succhi e risultino più morbidi (altrimenti, affettandolo, uscirà il sangue!).
Dopo mezz’ora circa, affettatelo e servitelo accompagnato dal suo sughetto.
Il taglio di carne che ho usato è il roast-beef (almeno il mio macellaio lo chiama così), sufficientemente grasso e anche frollato, cioè macellato già da qualche giorno, altrimenti si rischia che la carne risulti dura e troppo asciutta. Se il vostro pezzo di carne è fresco, lo potete congelare e poi scongelare: in questo modo potete ottenere un effetto similare.
Si sconsiglia di cuocere in questo modo un pezzo di carne di peso inferiore al chilo. Calcolate inoltre che per ogni chilo di carne sono necessari 20 minuti di cottura; in base al pezzo che avete, potete fare voi il calcolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *